Blefaroplastica

Correggere le palpebre con la blefaroplastica

Conosciuto anche come blefaroplastica, la chirurgia delle palpebre migliora l’aspetto delle palpebre superiori, inferiori o entrambe. Dà un aspetto ringiovanito alla zona circostante dei tuoi occhi, che ti fa sembrare più riposati e vigile. Molto spesso è eseguita insieme al lifting al viso. In questa maniera si ottiene un risultato armonico su tutto il volto.

Il risultato di questo intervento palpebrale è sorprendente perché evidenzia chiaramnte quanto possa essere inestetico l’eccesso cutaneo che limita la “luce” degli occhi e come possa ridare luminosità la correzione di tale condizione.

Condizioni trattabili:

La blefaroplastica superiore in grado di rimuovere depositi di grasso in eccesso che appaiono come gonfiore delle palpebre superiori. Pelle flaccida o cedimenti che crea pieghe o disturba il contorno naturale della palpebra superiore, a volte compromettendo la visione, può essere trattata con questa chirurgia.

Blefaroplastica inferiore può rimuovere l’eccesso di pelle e rughe della palpebra inferiore. Borse sotto gli occhi possono essere corretti con questo intervento.

Una procedura di blefaroplastica viene di solito effettuata su uomini e donne adulti che hanno la salute dei tessuti e dei muscoli del viso e avere obiettivi realistici per il miglioramento della tomaia e / o inferiore palpebre e la zona circostante.

Buoni candidati per la blefaroplastica sono i seguenti:

blefaroplastica

Il buon candidato all’intervento è un soggetto sano, che non presenta una tendenza alla cicatrizzazione ipertrofica o alla formazione di cheloidi, maggiorenne, buona maturità psicologica e una aspettativa realistica in relazione al risultato ottenibile.

Blefaroplastica: Prezzi

Il prezzo medio della blefaroplastica totale è di 4000 euro. Se il paziente richiede una blefaroplastica parziale (superiore o inferiore) il prezzo medio si riporta a 3000 euro. L’ intervento non richiede ricovero e viene eseguito in anestesia locale.

Come sono le cicatrici?

Le cicatrici dell’intervento sono quasi sempre “invisibili”. Sono cioè talmente sottili e nascoste che difficilmente possono essere viste senza una osservazione attenta e professionale. La cicatrice della blefaroplastica superiore è posizionata in modo da coincidere con la piega palpebrale ed eventualmente con le rughe d’espressione laterali. La cicatrice di quella inferiore è una linea sottile posizionata immediatamente sotto le ciglia.

Durante le prime settimane è possibile che le cicatrici siano arrossate e rilevate. Con il passare delle settimane la cicatrice diventa sempre meno visibile.